loading content..

Claus Joans

eolo's sons

Photovoltaic and Aeolics

the sound of silent

Sculptor

light, superlight, sirene

Sculptor

photovoltaic and aeolic

About Me

Claus Joans is a primordial and totemic genius like a man of tomorrow. When he is looking for plastics, he carves them, he dyes them, he enriches them, he lights them up with the utilitarian pretext to turn them into enlightened bodies. Actually, his works represent real sculptures where he combines the art of "extracting and adding" according to the best sixteenth century tradition. Claus Joans also play with the leading energetic themes which aim to find the way to the renewable alternatives. Any mean is used to enhance the imagination to return voice to the creativity.
Philippe Daverio

Claus Joans, sculptor, since the 1970s goes in for a creative and very personal research using in his works various materials such as steel, polycarbonates, polymers and very advanced technologies. Photovoltaic and aeolic works, in which the power of light and the dinamism of the sculptural shapes find their application, represent an absolute avant-guarde: they mark his “illuminated and illuminating” sculptures with extraordinary expressivity and plasiticity, already present in prestigious private anche public collections, both italian and international.
Jean Blanchaert

Eterei e totemici, gli oggetti d'arte di Claus Joans, iridati di luce in una cangiante polimorfia, ludica e onirica, evocano il cielo e ci rammemorano la terra, cui apparteniamo, ibridi esseri fatti d'anima, ma anche di sabbia, di vento, di sole e di mare. La personalità dell'artista, il cui sguardo sembra aver catturato tutti gli azzurri abbacinanti dell'isola di Lanzarote - dove ha vissuto negli ultimi anni - per riversarli in sculture luministiche in acciaio e policarbonati dai suggestivi richiami dadaisti e surrealisti, appare pervasa d'esotismo e di gaiezza, nonché di quel senso della vita leggero, ma profondo, ch'è suggello delle anime innocenti e allo stesso tempo sapienti, capaci di preservare il senso del meraviglioso dagli assalti cinici e nichilistici che ci infligge la vita, nell'incalzare degli anni. Ali e radici, tra gli slanci del desiderio e le catene della necessità, si rivelano quali matrici ispirative della sua operatività artistica, in cui riecheggiano Calder, Mirò e Gaudì, reinterpretati in una sorta di auspicio alchemico, orfico e metamorfico: l'Arte, attraverso il sogno, ci restituisca l'abbraccio panteistico e salvifico della natura.
Rossella Pesce

The Story

2016

Gallerie Signature (Cannes)

2016

LesVisionnaire, Chapalain ArtStudio (Porto Rotondo)

2013

Arte e territorio sculture di sale, Petralia Soprana (Sicilia)

2012

Shanghai Gallery Studio Liyang road 111

Kunmay, Teatro dell'Arte scenografia per "Il pinocchio" (Bangkok)

Collaborazione con Studio Day Dream (Taipei)

2011

Excursus Beijing Cultural Development Foundation A.C. Art Museum

Shanghai Open Studio and Expo

Svettini Nuovo Spazio (Milano)

2010

Lanzarote Workingshop and Expo

2009

Expo Olbia

Plasticand'Art (Plast '09)

Anticuum Oratorium Passionis - Sant'Ambrogio (Milano)

2008

Expo permanente - Galleria Blanchaert (Milano)

Expo - Alchimia in Arte - Chiesa di Sant'Agostino (Novara)

2007

Galleria Blanchaert (Milano)

2006

Mi-Art - Milano Expo (Milano)

Mai dire Mao Expo (Parma)

13x17 (Venezia)

Expo Arte Contemporanea (Lodi)

2005

Castello Grumello (Grumello - Bergamo)

2002

Galleria Kenzo (Osaka)

1999

Le Trottoir (Corso Garibaldi - Milano)

1998

Uva Rara (Varese)

Cormans Gallery (Benne Kom - Holland)

Le Trottoir (Corso Garibaldi - Milano)

1997

Galleria San Marco (Portofino)

1996

Total ART (Amsterdam)

Le Trottoir (Corso Garibaldi - Milano)

1995

Tour Chief (Breda - Holland)

1994

Expo permanente - Galleria Frederic Jensen (Ascona)

1993

Galleria Ymage (Nice)

1992

Galleria Sacchetti (Ascona)

La Canonica (Novara)

1991

Città Alta La Cisterna (Bergamo)

1989

Expo Art - Palazzo Congressi (Livorno)

1988

Collettivo Scultura S. Antioco (Sardegna)

1981

Galleria Eros (Milano)

1980

Galleria S. Marco (Milano)

Galleria Eros (Milano)

1975-1976

Shanart (Paris)

1974

De Beauclair (Frankfurt)

The Works

My Sculptures

My Sculptures

The Catalogs

To See or Download

Claus Joans è nato a Novara da famiglia di artisti.
Dopo gli studi non troppo regolari, interrotti da frequenti viaggi e soggiorni in Europa ed oltre Oceano, frequenta, al ritorno, le botteghe di scultori e ceramisti. in lunghe permanenze in Sardegna e Pietrasanta, scava leviga e compone opere originate da uno stimolo di natura interiore, in rapporto alla sua esigente volontà di esprimersi ai fini di una ricerca di cui non pone traguardi ma che questi rifiutano in virtù e considerazione della più assoluta libertà creativa.
All'inizio degli anni 90 compie la sua rivoluzione utopica costruendo macchine leonardiane azionate dall'acqua e dalla luce.
Realizza architetture ed interni dallo straordinario effetto cromatico.
La Glanost-Scultur e la Primitive Plastic sono l'approdo e la partenza da cui si irradiano le nuove generazioni di immagini e creazioni. - Carlof Bellagrandi

Light Sculptures

Claus Joans

Totem

Friend

Fish

Land

PDF Catalog

Photovoltaic and Aeolic

Claus Joans

Prototypes

Trace of Art

Photovoltaic

Aeolic

PDF Catalog

Superlight Sculptures

Claus Joans

Master on Superlight

ART BUND 111

Shanghai Liyang Rd 111

Studio 107

PDF Catalog

MAO POP DOLLAR BANK

Banca Privata

Fondata nel 2007

Mao Dollar Bank
Mao Dollar Bank
Mao Dollar Bank on Corriere della Sera

Fondatores

Mr. Claus Joan

Soci Garanti

Philippe Daverio, Jean Blanchaert, Gherardo Brasca

A.D.

Giulio Pagliai

Responsabile R.C.E.

Shanghai - Honk Kong

The Contact

Leçon de Lumière

You Are Welcome

Send Message